Cascina Fiorina | Strada per Alice Castello, 13049 Tronzano V.se (VC) 0161 930380

Bonifica amianto

Bonifica amianto
Silano Srl è iscritta all’albo gestori ambientali in categoria 10/A e 10/B, quindi abilitata alla bonifica di ogni manufatto contenente amianto, sia esso in matrice compatta o friabile. Inoltre, l’iscrizione della nostra azienda in categoria 5 ci autorizza al traporto per il necessario smaltimento finale.
I nostri servizi in tema di amianto sono:
  • Analisi del rifiuto: serve a stabilire se ci siano presenze di fibre di amianto nel manufatto in questione, come ad esempio lastre di copertura, guarnizioni, piastrelle, canne fumarie, coibentazioni, ecc. 
  • Analisi dell’aria: è un campionamento ambientale finalizzato a verificare se ci siano fibre di amianto aerodisperse. 
  • Bonifica: rimozione (asportazione dei manifatti), confinamento (creazione di sovrastrutture per confinare le fibre di amianto) e incapsulamento (verniciatura con resine viniliche dei manufatti contenenti amianto).
  • Redazione del piano di lavoro: la documentazione da presentare all’ASL competente per ricevere l’autorizzazione all’inizio dei lavori di bonifica. 
  • Allestimento del cantiere e fornitura opere di sicurezza: cartellonistica, delimitazioni, unità di decontaminazione, ponteggi, parapetti, ecc. 
  • Carico e trasporto dell’amianto con rilascio della documentazione di avvenuto smaltimento.
Possiamo inoltre gestire situazioni in cui il materiale contenete amianto si trova a terra, ovvero caduto al suolo a causa del deterioramento o di calamità naturali, abbandonato al suolo da terzi oppure proveniente da autorimozione.
⚠ Autorimozione

I privati cittadini – proprietari dell’abitazione – possono effettuare personalmente la rimozione di modeste quantità di materiale contenente amianto in matrice compatta (senza rivolgersi a ditte specializzate e senza chiedere aiuto ad altri soggetti, siano essi familiari, parenti, conoscenti…), devono seguire le modalità operative previste in allegato alla Deliberazione della Giunta Regionale n. 25-6899 del 18 dicembre 2013.


Per maggiori informazioni visita il sito dell’ARPA Piemonte.